28 Febbraio 2024
spot_img
HomeFINANZAReal Estate a Dubai: il guadagno è assicurato

Real Estate a Dubai: il guadagno è assicurato

I dati di Gabetti Middle Est sul mercato immobiliare degli Emirati Arabi che diventa sempre più attrattivo

A Dubai le transazioni sul mattone non sono state mail così numerose, secondo Gabetti Middle Est, il primo gruppo di intermediazione immobiliare italiano operativo negli Emirati Arabi.

Il mercato immobiliare a Dubai è in fortissima espansione; continuano infatti a crescere i prezzi al mq, ma anche le aspettative di rendita: si può arrivare a un guadagno fino a 80.000 euro l’anno per un bilocale.

Nell’estate del 2023 è stato registrato il 30% in più di vendite rispetto allo stesso periodo del 2022, secondo la società di intermediazione W Capital Real Estate.

Solo tra metà 2022 e metà 2023, secondo uno studio di Colife -servizio di gestione immobiliare con sede negli Emirati Arabi Uniti – il prezzo degli immobili in vendita è aumentato del 15%, mentre quello degli affitti, da inizio dell’anno, è aumentato del 30%.

Questo trend che è confermato dall’UBS Global Real Estate Bubble IndeX, che indica Dubai, insieme a Singapore e Miami, quale meta attualmente più ambita per gli investimenti immobiliari nel mondo.

Acquistare oggi casa nel centro di Dubai costa tra i 6.500 e i 12.000 al mq, mentre affittare un bilocale di 65 mq costa tra i 4.500 e i 6.500 euro al mese. Chi sceglie di mettere il proprio appartamento ad uso turistico può chiedere almeno 250 euro al giorno, mentre affittando un bilocale di 65 mq con contratto di long term si può ottenere una rendita annua fino a 80.000 euro l’anno (al lordo della tassazione).

Un dato, questo, legato all’altissimo tasso occupazione degli appartamenti in locazione, pari al 94%, che sta spingendo moltissimi investitori stranieri a investire a Dubai, ottenendo profitti lordi fino al 18% annuo per gli affitti a breve termine e fino

al 12% per le locazioni durevoli (diversamente da quanto avviene in Italia a Dubai i contratti hanno una durata massima di 1 anno, al termine del quale possono essere rinegoziati).

Sono dati che continuano ad attirare investitori; qui infatti arrivano persone da tutto il mondo per motivi lavorativi, e il bisogno di appartamenti, specialmente di piccole e medie dimensioni, è in costante aumento.

Secondo i dati di Colife, in media ci vogliono appena 8 anni per ripagare l’acquisto di un appartamento a Dubai messo a reddito.

“Il mercato immobiliare di Dubai è in pieno fermento, tutti i trend indicano come questa sia questa la città del presente e del futuro per investire” – spiega Ross Bellantoni, CEO di Gabetti Middle Est.  “Abbiamo aperto la nostra sede un anno fa e abbiamo già gestito transazioni per 14 milioni di euro. La maggior parte dei nostri clienti sono italiani che vogliono fare un investimento e sanno che qui possono trovare soluzioni altamente redditizie e sicure anche grazie al ruolo di garante nelle compravendite del Governo degli Emirati. Siamo convinti che sempre più italiani investiranno a Dubai nei prossimi anni”.

 

Fernanda Rossetti
Fernanda Rossetti
Appassionata di New Media, TV, innovazione, multicanalità. MBA, si occupa di Marketing & Content Factory in Economy Group. Ama leggere e scrivere sulle nuove frontiere dei Media e dell'Economia nazionale ed internazionale.
ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO