24 Febbraio 2024
spot_img
HomeFINANZAP3 cresce in Italia e annuncia tre nuovi progetti per il 2024

P3 cresce in Italia e annuncia tre nuovi progetti per il 2024

Dopo i siti di Calvenzano, Altedo e Sala Bolognese, la società specializzata nello sviluppo e gestione di immobili ad uso logistico è pronta a realizzare magazzini a Livorno, Padova e Fiano Romano. Nuove nomine per il team italiano

P3, continua la crescita esponenziale in Italia con circa 700.000 m² in gestione, 105.000 m² di progetti iniziati nel 2023, occupancy vicina al 100% e 240.000 m² in lavorazione per sviluppi futuri. Sono questi i numeri dell’anno in corso per P3, società specializzata in investimenti a lungo termine, sviluppo, acquisizione e gestione di immobili ad uso logistico, che continua la sua crescita in Italia e annuncia le prossime novità. Tutto questo in un contesto economico globale complesso, ma in continuità con l’ottimo andamento operativo e finanziario della società che, anche e soprattutto in Italia, è ben posizionata per sfruttare le opportunità del mercato continuando un percorso di redditizio sviluppo. Lo confermano la vittoria, per il quarto anno, del Premio “Miglior Sviluppatore Logistico dell’Europa del Sud”, prestigioso riconoscimento assegnato annualmente dall’European Real EstateBrand Institute, oltre che i numerosi progetti in pipeline sul territorio in location strategiche e snodi logistici chiave in tutto il Paese.

Lavori in corso

 

Recentemente è stata annunciata la disponibilità sul mercato del sito attualmente in costruzione a Calvenzano (BG). Una struttura logistica prime, realizzata secondo i più recenti standard della moderna logistica, che rafforza strategicamente la presenza di P3 nell’area Milano Est, una delle location più ambite del Nord Italia e che sarà disponibile a partire da marzo 2024. Il progetto prevede la realizzazione di un magazzino logistico di 24.606 m² frazionabili – di cui 24.111 ad uso magazzino – con spazi dedicati ad uso uffici, altezza sotto trave di 12 metri e 24 baie di carico, oltre a 74 posti auto e 16 posti camion. Avviata anche la commercializzazione per lo sviluppo logistico a San Pietro in Casale, nel distretto di Altedo (BO), dove sono iniziati i lavori di costruzione di nuovi magazzini logistici fino a 100.000 m². Infine, con l’ingresso nel Parco P3 di SALA BOLOGNESE del Gruppo Space Logistic è full occupancy in uno degli hub più strategici di P3, tra i maggiori snodi del Centro Nord, ottimamente collegato alle  principali arterie stradali e autostradali, a soli 10 km dall’Aeroporto Marconi di Bologna e 16 km dal centro città, vicino alle Autostrade A1, A13, A14.

I progetti per il 2024

 

Livorno è il primo progetto per P3 in Toscana, dove all’Interporto di Collesalvetti-Guasticce è stato acquisito un terreno di 133.000 m² per la realizzazione di un magazzino logistico ideale per singolo o multi tenant, per una GLA di 71.000 m². L’area è stata ceduta da Interporto Amerigo Vespucci di Livorno e dalla società Le Ninfee Srl e P3 ha già ottenuto i titoli edilizi per la realizzazione dei lavori che avranno inizio nelle prossime settimane. Come tutti i nuovi edifici, anche questo nuovo building otterrà la certificazione BREEAM EXCELLENT, grazie ad interventi previsti quali impianto fotovoltaico (potenza 7,3 MWp), installazione di luci a LED e ben 33.380 m² di aree verdi esterne. Questo lotto di terreno è l’ultimo disponibile all’interno dell’Interporto di Livorno che rappresenta il più strategico polo logistico del territorio, grazie alle importanti infrastrutture pre esistenti e in programma, come la superstrada FI-PI-LI che collega Firenze, Pisa e Livorno, l’autostrada A12 (Genova Roma) e il collegamento diretto con il Porto di Livorno in fase di esecuzione.

Cittadella

 

Primo progetto greenfield in in Veneto per P3 a Cittadella (PD), dove verrà realizzato un magazzino logistico su un‘area totale di 160.000 m², con GLA fino a 86.325 m²; un sito dalle grandi potenzialità grazie alle sue caratteristiche peculiari di ampiezza e assoluta flessibilità. Un asset unico nel mercato del Nord-Est, in grado di attrarre una vasta gamma di tipologie di tenant, sia locali che internazionali. La nuova struttura sarà progettata all’insegna della massima flessibilità per venire incontro alle esigenze del futuro/i tenant e i lavori di costruzione avranno inizio nel Q4 2023. Ubicato in posizione strategica – a soli 25 minuti da Verona, 30 da Padova e 40 da Treviso – questo sito beneficia dell’accesso diretto alla nuova Superstrada Pedemontana Veneta che collega Vicenza e Treviso attraverso il casello di Bassano del Grappa, a 10 minuti di distanza. Il lotto consente di realizzare magazzini di grandi dimensioni, in una regione dove è nota la scarsità di terreni per la logistica e in un contesto territoriale emergente, all’interno del mercato di Padova già consolidato; una sorta di “baricentro strategico” nell’area del Nord Est, tra Padova, Venezia, Vicenza e Treviso. Il magazzino sarà progettato per soddisfare le esigenze di operatori di grandi dimensioni e ad alto flusso, e secondo gli ultimi dettami in materia di sostenibilità e delle più autorevoli certificazioni del settore (BREEAM EXCELLENT) – incluso un sistema di copertura fotovoltaico.

Fiano Romano

 

P3 Italia annuncia inoltre l’acquisto di un terreno di circa 145.000 m² nell’area di Roma a Fiano Romano a 35 minuti da Roma, 5 minuti dalla E35, 7 minuti dalla A1 e 45 minuti dall’Aeroporto di Roma-Fiumicino. Lo sviluppatore prevede un progetto di 50.000 m² con certificazione BREEAM Excellent, incluso l’impianto fotovoltaico e l’illuminazione a LED. La sostenibilità è diventata uno dei fattori che sempre più influenza il mercato delle locazioni: P3 continua a dedicare sempre più attenzione a questo aspetto, soprattutto, ma non solo, per gli immobili sviluppati in-house, tenendo in considerazione gli standard ambientali certificati da terzi come BREEAM e LEED, che contribuiscono a migliorare le prestazioni degli asset in ogni fase del ciclo immobiliare, dalla progettazione alla costruzione, fino all’utilizzo e alla ristrutturazione. E‘ anche in ottica di forte sensibilizzazione a queste tematiche che P3 è partner di ALIS – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile, importantissima realtà associativa, composta da una rete interdisciplinare di aziende che da sempre porta ad un valido terreno di confronto e arricchimento per la crescita del settore, in linea con quelli che sono i valori condivisi verso una logistica green, moderna e tecnologicamente avanzata, con l’obiettivo di contribuire anche allo sviluppo dell’intermodalità. P3, inoltre, ha partexcipato a  LetExpo 2023, l’innovativo progetto fieristico che mette al centro il mondo dei trasporti e della logistica intermodale, in partnership ALIS-Veronafiere.

Nuove nomine

 

Il 2023 ha segnato anche l’ulteriore potenziamento del team: una scelta strategica con l’obiettivo di portare un valore aggiunto alla squadra italiana e a quello che P3 potrà offrire ulteriormente ai clienti in termini di qualità e servizi, in linea con la vision aziendale di puntare sempre sui nuovi talenti, per garantire ai propri clienti la puntuale esecuzione dei progetti da parte di esperti professionisti del settore. Da inizio novembre Massimo Marcelli ha assunto il ruolo di Head of Construction Italy, e sarà incaricato di guidare tutte le attività tecniche relative al portfolio italiano, operando insieme al team in tutte le fasi di due diligence, permessualistica e infine di gestione dei cantieri. Sempre in forze nel team di P3 Italia ha fatto il suo ingresso dallo scorso maggio Ilenia Mendola, in qualità di Senior Project Manager Construction; Giacomo Bertogalli, Senior Project Manager Construction; e Lorenzo Di Marco, che ricopre il ruolo di Property Manager. Dichiara Andrea Amoretti, Managing Director P3: “La logistica è un elemento chiave del PNRR, che ha scommesso su questo asset e sul potenziamento delle nostre infrastrutture. Imprescindibili saranno le sfide digitali e le nuove tecnologie, che dovranno indirizzarsi sempre più verso comportamenti e pratiche sostenibili a livello economico, ambientale e sociale, ambito in cui il nostro attivo impegno con ALIS è fonte di proficue sinergie. Continuamo a rivolgerci ai nostri tradizionali mercati delle aree del Nord e Centro Italia, ma guardiamo con grande attenzione a quanto si sta svolgendo nei mercati logistici emergenti, dove contiamo di incrementare la nostra presenza puntando su affidabili partner per lo sviluppo di progetti di reciproco interesse“.

ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO