25 Aprile 2024
Edilizia, Costruzioni & Real Estate: banner 728x90
HomeDESIGNConcrete Investing chiude la raccolta per Grazioli 59

Concrete Investing chiude la raccolta per Grazioli 59

Equity crowfunding da due milioni di euro per il nuovo progetto residenziale nel quartiere Bovisa a Milano. Si tratta della seconda operazione realizzata insieme a Bluestone dopo il successo di Park Towers

 

 

Concrete Investing, la piattaforma autorizzata da Consob e attiva su www.concreteinvesting.com, specializzata nella raccolta di capitali destinati a investimenti in progetti immobiliari in aree di primario interesse e ad alto potenziale, annuncia il finanziamento di Grazioli 59, un nuovo sviluppo residenziale in via Privata Don Bartolomeo Grazioli 59 a Milano, che porta la firma dello Studio Barbieri & Negri. Per questa operazione, che vede la società di sviluppo immobiliare Bluestone coinvolta in qualità di advisor per l’attività di promozione e sviluppo immobiliare del progetto, Concrete Investing ha raccolto 2 milioni di euro, e ha previsto un ROI del 40,7% e un IRR del 12% a fronte di un holding period di 36 mesi. L’Offerta ha visto la partecipazione di circa 150 investitori privati sia retail che professionali.

Un quartiere con riqualificazioni in corso d’opera

 

Grazioli 59 sorgerà a ridosso del quartiere Bovisa e a pochi metri dal Politecnico di Milano, un’area ben servita e ricca di servizi, oggetto di diverse riqualificazioni in corso d’opera, che ospita attualmente un mix tra uffici e immobili produttivi. Il progetto prevede due corpi sovrapposti: un fronte di sei piani su via Grazioli e un edificio più alto, di dieci piani, affacciato a sud. Si compone complessivamente di 49 appartamenti di diverse dimensioni e ottimizzati negli spazi, tutti dotati di ampie logge che offriranno la possibilità di creare giardini pensili privati con fiori, orti e piccole alberature, svolgendo contemporaneamente un ruolo estetico e di controllo dell’esposizione al sole, oltre che del microclima delle residenze. “La rinnovata collaborazione con Bluestone conferma la nostra capacità di offrire a risparmiatori privati e investitori sofisticati opportunità di investimento di valore in contesti immobiliari strategici, consentendoci di dare continuità in termini di partnership con operatori dal track record solido, caratterizzati da competenze e standard qualitativi elevatiha dichiarato Lorenzo Pedotti, CEO di Concrete InvestingIl settore immobiliare, e in particolare il residenziale, continua a rappresentare un’asset class di riferimento per il mercato italiano e lo strumento dell’equity crowdfunding una modalità sempre più utilizzata per la diversificazione del portafoglio”. “Siamo orgogliosi del nostro track record nel settore residenziale che ci ha visti attivi con successo per oltre 20 anni – ha aggiunto Andrea Bezziccheri, Presidente di Bluestone – Continuiamo a rinnovare la volontà di promuovere progetti volti a riqualificare e valorizzare il territorio milanese. Per questo motivo abbiamo scelto di supportare la proprietà dell’area nell’attività di promozione e sviluppo dell’iniziativa immobiliare Grazioli 59”.

Una partnership consolidata

 

La collaborazione tra Concrete Investing e Bluestone non è inedita: le due società hanno lavorato insieme per il finanziamento del progetto Park Towers Milano, sviluppo residenziale in via di realizzazione nel quartiere Feltre firmato Asti Architetti, che ha già concluso a gennaio 2022 una exit parziale, la quinta per la piattaforma fintech, remunerando parte degli investitori per complessivi € 961.950 pari al 10% IRR. Oltre Park Towers, a partire da gennaio 2020 Concrete Investing ha realizzato le seguenti exit: Torre Milano (ROI 12% circa in 12 mesi), con la liquidazione di 838.950 euro; Gracchi7 (ROI 20% circa in 26 mesi), con la liquidazione di 1.190.000 euro; ELLE Building (ROI 20% circa in 21 mesi), con la liquidazione di 1.691.268 euro; Le dimore di via Arena (ROI: 10,13% in 12 mesi), con la liquidazione di 1.101.318 euro; Colonne di San Lorenzo (ROI: 27% in 27 mesi), con la liquidazione di 3.175.000 euro; e Terminal Tower (ROI 30% circa in 42 mesi, operazione impattata dal Covid), con la liquidazione di  1.985.000 euro.

Il rendimento delle operazioni

 

Lo scorso marzo Concrete Investing aveva annunciato il finanziamento record di 4,75 milioni di euro per Anfiteatro 7, il nuovo sviluppo residenziale di Impresa Rusconi firmato ARCHIMI che sta sorgendo nell’omonima via del quartiere Brera a Milano. L’operazione ha rappresentato un doppio traguardo per Concrete Investing: è la più ampia operazione gestita dalla società dalla sua costituzione nel 2019, oltre a rappresentare la più grande raccolta di capitali mai realizzata a Milano città per una società di equity crowdfunding immobiliare. Con il progetto Grazioli 59, Concrete Investing ha finanziato 26 operazioni immobiliari e raccolto capitali per un valore totale di oltre 52.000.000 euro in quattro anni, con più di 3.300 investimenti transati e 7 exit portate a termine, per un ammontare totale rimborsato agli investitori di circa 11 milioni di euro e rendimenti in linea con le stime.

ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO