25 Giugno 2024
Edilizia, Costruzioni & Real Estate: banner 728x90
HomeSOSTENIBILITÀEnergia a chilometro zero made in Sud

Energia a chilometro zero made in Sud

Acquisita da un imprenditore salentino dieci anni fa, l'azienda italo-tedesca Lokavis Energy si sta trasformando in un gioiellino dell'imprenditoria green con un modello di business innovativo e un forte legame col territorio

Rilevare un’azienda straniera (tedesca per l’esattezza) per trasformala in un fiore all’occhiello del made in Italy sostenibile. È la sfida raccolta (e vinta) dieci anni fa da Sandro Scalinci, amministratore delegato di Lokavis Energy, che oggi è diventata un autentico gioiellino dell’imprenditoria green, una delle realtà operanti del settore fotovoltaico più importanti del Sud Italia. Con quartier generale a Lecce e a San Pancrazio, in Salento,  nasce in Germania ed approda vent’anni fa in Puglia, fino all’acquisto al cento per cento da parte di Scalinci appunto, che l’ha trasformata e innovata.

«Lavoravo nell’impresa di famiglia quando decisi di acquistarla», racconta Scalinci. «Amo molto il “green” e quindi volevo operare in questo campo, basando il core business dell’azienda su due filoni: quello della distribuzione e quello della manutenzione».

L’azienda offre ai suoi clienti tutta una serie di servizi, dalla gestione delle risorse umane fino alla realizzazione di impianti chiavi in mano civili e industriali, assistendo il cliente in tutte le varie fasi: consulenza, finanziamento, progettazione, installazione, messa in esercizio da e-distribuzione, contratti con gestori servizi energetici per lo scambio sul posto e assistenza post vendita.

«Ancor prima che un fornitore vogliamo essere un consulente per i nostri clienti, in modo da proporre sempre e comunque la migliore soluzione tecnica ed economica possibile in relazione al tipo di sito in cui l’impianto fotovoltaico viene installato. Grazie alla nostra rete di consulenti energetici, il cliente viene seguito in tutte le fasi di pre e post vendita, effettuiamo dettagliate analisi dei fabbisogni energetici, delle abitudini di consumo e proponiamo la soluzione più adatta alle diverse esigenze, realizzando impianti fotovoltaici sia civili che industriali personalizzati. Miriamo a un servizio di eccellenza, affidabile, consigliando le migliori tecnologie esistenti sul mercato. Un impianto fotovoltaico, ben dimensionato e garantito dalle migliori marche, non solo è sinonimo di investimento sicuro, ma soprattutto è sinonimo di risparmio garantito e porta valore aggiunto ai nostri clienti», sottolinea l’amministratore delegato. Un approccio che ha creato un forte legame col territorio. «Ho sempre amato molto il “chilometro zero” dell’energia, l’energia e la democrazia dal basso, quindi il creare partnership con altre aziende locali ci dà grande soddisfazione», spiega l’a.d.. «Tra i nostri clienti ci sono alberghi, cantine, aziende zootecniche, ristoranti, lidi balneari e altre strutture ricettive, con cui abbiamo instaurato una collaborazione anche nella partecipazione a bandi. Ci sono dunque tante realtà che seguiamo storicamente». La clientela di Lokavis Energy non è fatta solo di aziende, ma anche di privati. «Stiamo lavorando ad alcuni progetti, come le comunità energetiche che offrono un’opportunità per il nostro territorio molto importante: se fatte bene potranno creare non solo un risparmio in bolletta per famiglie ed aziende, ma anche ricadute sia in termini di competitività che come importante strumento sociale». Ovviamente anche questo settore non è esente da criticità, nonostante rappresenti una grande opportunità per l’Italia di uscire da quelle dipendenze energetiche che nelle ultime manovre sono costate tanti soldi pubblici arricchendo altri Paesi. «In questo particolare momento storico c’è una difficoltà legata al fatto che ci sono molti finanziamenti “a pioggia”, con uno spostamento di quelle che sono le risorse e molta improvvisazione imprenditoriale», sottolinea Scalinci. «Tutto ciò crea un po’ di rammarico in noi imprenditori perché magari non tutte le aziende, percorrendo la via del finanziamento temporaneo, ottengono i risultati sperati e danno il giusto slancio all’economia». La strada è però segnata e non può che andare nella direzione dell’energia pulita, nonostante si potrebbe procedere ancora più spediti se a livello globale si facessero scelte più coraggiose. «Ridurre la dipendenza dal gas rappresenta sia una sfida che un obiettivo ormai imprescindibile», conclude l’a.d. «Dotare la propria azienda, attraverso un investimento, di un impianto fotovoltaico opportunamente dimensionato e progettato consente di proteggersi dai cambiamenti del mercato energetico e di porsi in una posizione di crescente forza nella negoziazione degli acquisti energetici».

ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO