23 Luglio 2024
Edilizia, Costruzioni & Real Estate: banner 728x90
HomeINNOVAZIONEEdifici intelligenti: troppo scarsa la conoscenza degli italiani

Edifici intelligenti: troppo scarsa la conoscenza degli italiani

Le indicazioni emerse dall'indagine presentata durante l'incontro della Community smart building

The European House – Ambrosetti, nell’ambito della terza delle riunione della Community Smart Building, ha reso noti i risultati della ricerca effettuata per comprendere la consapevolezza e la sensibilità degli italiani sul tema della trasformazione smart degli edifici.

Dalle risposte del campione intervistato è emersa, anzitutto, una limitata conoscenza in materia di smart building e una scarsa consapevolezza sulle condizioni del parco immobiliare italiano. Il 64,1% degli italiani dispone di informazioni scarse, generiche o nulle riguardo al concetto di edifico intelligente e solo il 6,8% è a conoscenza dello stato attuale degli edifici nel Paese. Oltre 1/4 dei cittadini ha la percezione di costi elevati delle tecnologie e degli interventi (26,9%) e lamenta difficoltà di accesso agli incentivi (20,3%).

È necessario – tira le somme la ricerca – aumentare gli investimenti sulla riconversione e sul rinnovamento degli edifici, necessari per raggiungere gli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 dell’Ue sullo sviluppo sostenibile fissati e per favorire il percorso di decarbonizzazione del Paese.

Cristina Giua
Cristina Giua
Cristina Giua, milanese, classe 1971, giornalista professionista dal 2012. Si è sempre occupata di giornalismo economico, con specializzazione in Finanza, Legal e Real Estate. Ha lavorato per testate come il Sole-24 Ore, Monitorimmobiliare, il Quotidiano Immobiliare. Si è occupata anche di organizzazione di eventi e di ufficio stampa & comunicazione per Fiera Milano e Fondazione ISMU (Istituto Studi sulla Multietnicità) della Regione Lombardia. Laureata in legge, con indirizzo d’impresa, presso l’Università degli Studi di Milano, ha in conseguito, in seguito, un Master in Giornalismo presso l’Università Cattolica di Milano.
ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO