28 Febbraio 2024
spot_img
HomeIN PRIMO PIANOClasse energetica, gli immobili italiani si vendono di più se green

Classe energetica, gli immobili italiani si vendono di più se green

Si registra un aumento del 72% nelle ricerche di case green

Una ricerca condotta da Wikicasa, società specializzata nella compravendita online di immobili, evidenzia l’incremente interesse verso la classe energetica degli immobili da parte degli investitori e dei acquirenti residenziali. Pietro Pellizzari, CEO di Wikicasa, afferma che “negli ultimi anni, abbiamo assistito a un profondo cambiamento nel processo di scelta degli utenti,” con un impressionante aumento del 72,5% nelle ricerche di immobili ad alta efficienza energetica.

L’Influenza della Normativa UE e la Sfida in Italia

Un fattore determinante in questo cambio di mentalità è la normativa dell’Unione Europea che promuove la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare, con l’obiettivo del 15% degli edifici più energivori entro il 2030. Questa sfida, particolarmente impegnativa in Italia a causa della vetustà del patrimonio immobiliare, ha reso la classe energetica un criterio sempre più rilevante. Analizzando il database degli annunci su Wikicasa, emerge una crescita significativa della percentuale di immobili ad alta efficienza energetica nelle 10 principali città italiane. Dal 2019 al 2023, la percentuale è salita dal 3,2% al 5,4%. Bologna (19,72%), Milano (8,81%), e Bari (9,93%) sono le città con la più alta percentuale di immobili in classe A, mentre città del sud come Catania (0,74%) e Palermo (1,20%) sono leggermente indietro.

Ruolo dei Bonus e degli Incentivi nell’Aumento della Classe Energetica

Il mercato degli incentivi e dei bonus, con spicco per il Superbonus, ha giocato un ruolo determinante nell’impulso verso la classe energetica degli immobili. La presenza di nuove costruzioni e interventi di riqualificazione, beneficiando di incentivi come il Superbonus 110, ha mantenuto il legame tra immobili nuovi e quelli ad alta efficienza energetica.

Aumento della Classe Energetica negli Immobili “Usati”

Un dato sorprendente è il raddoppio della percentuale di immobili “usati” ad alta efficienza energetica, passando dall’1,25% nel 2019 al 3,04% nel 2023. Questo dimostra l’efficacia delle politiche di incentivi promosse negli ultimi anni nel migliorare le performance energetiche degli immobili esistenti.

Valutazione Economica degli Immobili in Classe A

Attualmente, gli immobili in classe A hanno un valore medio del 26% superiore rispetto a quelli a bassa efficienza energetica. Questo conferma che le direttive dell’UE, supportate da adeguati bonus e incentivi, rappresentano un’opportunità significativa per la rivalutazione del patrimonio immobiliare nazionale.

In conclusione, la classe energetica sta diventando sempre più cruciale sia per gli investitori che per chi compra immobili a scopo abitativo, guidando una trasformazione significativa nel panorama immobiliare italiano.

ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO