23 Aprile 2024
Edilizia, Costruzioni & Real Estate: banner 728x90
HomeFINANZACbre è advisor di un iconico palazzo a Piazza Affari

Cbre è advisor di un iconico palazzo a Piazza Affari

L’immobile, oltre 11mila metri quadrati su sette piani a uso ufficio, è stato acquistato da un investitore internazionale. Milano è oggi uno dei mercati più attrattivi in Europa, almeno quanto Londra e Parigi

CBRE, società leader nei servizi e negli investimenti in commercial real estate, ha agito in qualità di advisor di Cromwell Property Group nella vendita di un prestigioso immobile ad uso ufficio in Piazza degli Affari 2 a Milano, nel cuore economico della città. L’asset è stato acquistato da un investitore internazionale. Costruito negli anni ‘30 e completamente ristrutturato nel 2017, l’immobile mescola il fascino storico con un’eccezionale qualità e funzionalità. L’edificio si sviluppa su sette piani fuori terra, a cui si aggiungono il piano terra e due piani interrati, per un totale di 11.730 metri quadrati. L’ingresso principale, posizionato in Piazza degli Affari al civico 2, consente di accedere a un’ampia area di accoglienza al piano terra. Lo spazio uffici è dotato di pavimenti sopraelevati e di controsoffitti, che offrono massima flessibilità e funzionalità degli spazi. Inoltre, il quinto, sesto e settimo piano ospitano complessivamente 782 metri quadrati di terrazza con vista su Piazza degli Affari e Duomo di Milano, location ideale per eventi aziendali. L’immobile è attualmente certificato “BREEAM In-Use Very Good”, a conferma dei suoi elevati standard qualitativi.

Nella City di Milano

 

Il prestigio dell’immobile deriva anche dalla posizione strategica, a fianco della sede della Borsa Italiana e nel central business district della città. Impareggiabile l’accessibilità grazie ai mezzi di trasporto pubblico, con le principali stazioni della metropolitana raggiungibili in pochi minuti a piedi. L’edificio è interamente affittato con contratti di locazione indicizzati al 100% a cinque tenant di prim’ordine, tra i quali anche la filiale italiana di CBRE. Silvia Gandellini, Head of Capital Markets & A&T High Street di CBRE Italy, afferma: “Gli investitori internazionali sono sempre più interessati al mercato immobiliare italiano, soprattutto quando si parla di office trophy asset nel central business district milanese. L’incertezza continua a influenzare l’attività d’investimento, ma gli early mover vedono già la possibilità di cogliere delle opportunità in tutti i settori, in anticipo rispetto alla ripresa generalizzata del mercato. Milano, con i suoi fondamentali ed opportunità d’investimento, rappresenta oggi uno dei mercati più attrattivi in Europa, almeno quanto Londra e Parigi”.Questa operazione conferma che la qualità dell’asset fa davvero la differenza aggiunge Luca Bernardis, Head of Office Investment Properties di CBRE Italy. “Ancora una volta il team è stato in grado di portare un new comer ad investire in Italia. L’immobile, infatti, è stato proposto a una platea ristretta di possibili acquirenti in target e costituiva un’opportunità unica, con ottimi fondamentali e un eccezionale potenziale di crescita. Di fatto, i canoni di locazioni in essere sono inferiori rispetto all’attuale canone di mercato della zona, guidato da uno squilibrio tra domanda e offerta di spazi ad uso ufficio per il central business district di Milano”.

ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO