19 Luglio 2024
Edilizia, Costruzioni & Real Estate: banner 728x90
HomeSTORIE D'IMPRESAArdian insieme a Prelios SGR vendono l’HQ di Deloitte nel centro storico...

Ardian insieme a Prelios SGR vendono l’HQ di Deloitte nel centro storico di Roma a Deka Immobilien  

L’immobile in Via Vittorio Veneto è l’HQ romano di Deloitte che ha raggruppato le 2.600 persone che occupavano le sue diverse sedi in città.

 

Ardian, società leader a livello mondiale negli investimenti in private markets, e Prelios SGR, tra le principali SGR italiane immobiliari e mobiliari, hanno annunciato la vendita dell’immobile storico ad uso uffici situato in Via Vittorio Veneto 89 a Roma e sede dell’HQ di Deloitte.

Un’importante opera di riqualificazione

L’importante opera di riqualificazione a cui è stato sottoposto lo storico edificio, prima sede dell’IRI e poi di Fintecna e progettato nel 1928 dall’architetto Carlo Broggi, ha permesso di restituire alla città un edificio all’avanguardia in linea con i più alti standard internazionali sia in termini di tecnologia che di caratteristiche ESG.

Il nuovo headquarter romano di Deloitte, inaugurato il 16 gennaio in via Vittorio Veneto 89, sorge all’interno di un palazzo di 23.000 mq progettato negli anni ‘20 dall’architetto Carlo Broggi e reinterpretato da Studio Scandurra grazie a un intervento della durata di circa due anni. Con una piena adesione agli ideali che ispirano lo Studio in tutti gli interventi di rigenerazione urbana, anche la riqualificazione di via Veneto 89 si propone di coniugare la funzionalità richiesta all’edificio moderno con la classicità della tradizione romana.

Le soluzioni architettoniche adottate si muovono nella direzione di promuovere spazi aperti e permeabili, ridefinendo non solo il rapporto spazio-individuo, fondamentale per offrire ambienti lavorativi stimolanti, ma anche il legame con la città, che attraversa idealmente la massa in muratura per accedere e dialogare attivamente con la realtà interna.

I benefici derivanti dall’intervento influiscono positivamente sulla percezione del luogo di lavoro, visto ora come occasione di incontro e condivisione. Le terrazze panoramiche sono state recuperate e offrono viste uniche sulla città oltre a spazi di condivisione e lavoro informale.

L’ottenimento di tre certificazioni

L’imponente progetto di riqualificazione realizzato da Ardian, ha permesso all’edificio di puntare all’ottenimento di tre certificazioni LEED, BREEAM e WELL, uno dei pochi a Roma a potere vantare tale livello qualitativo. Le certificazioni assicurano non solo efficienza energetica e sostenibilità ambientale, ma anche i più elevati standard di promozione della salute e del benessere sul posto di lavoro.

 L’immobile, nonostante la sua storicità e i vari vincoli che ne conseguono, è già conforme agli ambiziosi obiettivi fissati dall’Accordo di Parigi in termini di emissioni di CO2, a dimostrazione di come gli ingenti interventi di riqualificazione siano stati indirizzati con maestria ad abbattere le emissioni e i consumi dell’edificio.

Non sorprende quindi che un importante conduttore e organizzazione istituzionale come Deloitte abbia deciso di trasferire nell’edificio il nuovo headquarter romano andando a occupare circa 20.300 m2 e che anche Amazon abbia scelto via Veneto per i suoi uffici occupando altri 2.800 m2.

Siamo davvero orgogliosi di questa transazione, che avviene in un momento di mercato particolare ci spiega  Matteo Minardi, Head of Real Estate Italia di Ardian e che dimostra la grande capacità di asset management del nostro team che ha saputo trasformare un immobile dal carattere storico, creando con questo straordinario progetto un unicum a Roma sia dal punto di vista della sostenibilità che dell’innovazione. L’acquisizione di questo splendido edificio da parte di un investitore istituzionale ed evoluto come Deka è un ottimo segnale per il mercato, a conferma che edifici di grande qualità, in location centrali e dalle più alte caratteristiche ESG, continuano ad attrarre liquidità nonostante l’attuale congiuntura di mercato”

Siamo particolarmente soddisfatti di questa operazione che dà un segnale di forte resilienza alla generale contrazione del settore immobiliare, nonché al mercato di Roma e degli uffici” – ci riferisce Patrick Del Bigio, CEO di Prelios SGR – “Si tratta di una conferma di come un’ottima location, un’alta qualità del prodotto, il pieno allineamento ai principi di sostenibilità e un asset class tradizionale siano i giusti ingredienti per l’acquisizione di un immobile da parte di un importante investitore internazionale. Questa operazione consolida ulteriormente la presenza di Prelios SGR nelle operazioni value added”.

Fernanda Rossetti
Fernanda Rossetti
Appassionata di New Media, TV, innovazione, multicanalità. MBA, si occupa di Marketing & Content Factory in Economy Group. Ama leggere e scrivere sulle nuove frontiere dei Media e dell'Economia nazionale ed internazionale.
ARTICOLI CORRELATI

IN PRIMO PIANO